Il mondo, che bugiardo

Il mondo che gira intorno a me è un gran bugiardo. Dalle TV, dai tiggì gridano che va tutto bene. Ma basta dare un’occhiata all’altra finestra del mondo, il web, per capire che è una gran balla.

I personaggi di spicco, politici et similia pensano solo a far i loro porci comodi vivendo sugli allori, mentre noi, con sangue e sudore, cerchiamo di sbarcare il lunario. E la maggior parte gente che fa? Sé ne sta a a fissare la #raimerda, facendosi friggere il cervello dai tiggì bugiardi, dai reality pensati apposta per loro, insomma, si lasciano  insozzare la mente dal solito lavaggio del cervello formato schermo piatto.

Perfino sul web tentano di schiavizzarci, emettendo il solito FAVA, SOPA, PIPA e ACTA, trito e ritrito che non sé ne po’ più. E il colosso dei Social Network, facebook? Vende i nostri dati al miglior offerente, che sia il governo, la CIA e chicchessia.

Ma mi credete scema? No, questo non me lo lascio fare. Però da sola cosa posso fare contro questo mondo bugiardo? Gente, svegliatevi.

Annunci

Perché sciopero contro SOPA e PIPA #SOPAstrike

ilNichilista

Il 18 gennaio migliaia di siti in tutto il mondo ‘scioperano’ contro SOPA e PIPA. Aderisco alla protesta per quattro ragioni.

1. Perché i due disegni di legge, discussi rispettivamente al Congresso e al Senato degli Stati Uniti, ripropongono l’ormai noto schema secondo cui per proteggere il diritto d’autore online è lecito mettere in atto misure che limitano (direttamente o indirettamente) la libertà di espressione in rete. E’ già avvenuto in diversi Paesi, tra cui Francia, Inghilterra e Spagna, e le lobby dell’intrattenimento ci hanno provato anche in Italia (per fortuna senza successo). Scioperare contro SOPA/PIPA è l’occasione per dire forte e chiaro che non è ammissibile sacrificare le libertà fondamentali dei cittadini digitali in nome del copyright.

2. Perché è un’occasione per far comprendere a chi ci governa che la tutela del diritto d’autore è un problema non certo urgente come quello di difendere i diritti umani…

View original post 342 altre parole